DIGITALMEET PER RISPONDERE AL BISOGNO DI CULTURA DIGITALE

Più di 11.000 presenze, oltre 100 eventi, 107 partner, 60 location, 250 speaker,  nei 106 eventi svolti nei 4 giorni del più grande festival italiano su alfabetizzazione digitale per cittadini e imprese

In questi numeri sta il successo, ma anche l’interesse che DIGITALmeet 2016 (promosso da Fondazione Comunica e Talent Garden Padova) ha riscosso alla sua quarta edizione, tra Veneto, Friuli, Trentino ed Emilia Romagna. Numeri importanti che hanno investito anche la rete e i social network: oltre 40mila accessi al nostro sito con l’hasthtag #digitalmeet entrato più volte in trend topics nel fine settimana una copertura organica che ha raggiunto i 300mila utenti su Facebook.

Numeri che certificano il successo di una manifestazione che è cresciuta moltissimo in questi quattro anni, diventando un punto di riferimento a livello nazionale per il nostro territorio: dai 21 eventi di 4 anni fa siamo arrivati agli oltre 100 di quest’anno. Ma il vero dato che è emerso di più è che le imprese e le persone hanno fame di cultura digitale. La formula bottom-up di DIGITALmeet ha conquistato tutti, perché mette in luce un mondo che cresce dal basso fatto di associazioni, imprese, web agency, professionisti, università, parchi tecnologici, coworking e semplici associazioni.

Tra i grandi temi emersi nell’edizione 2016 e che sicuramente torneranno al centro della prossima, per le imprese è uscito prepotentemente il tema della cyber security, che tocca il tema della sicurezza e la possibilità certo di rubare dati all’azienda, ma prima ancora, in termini di privacy di proteggere tutti noi cittadini. Ma sull’impresa abbiamo discusso molto di e-commerce e di quanto gap hanno al riguardo le nostre PMI, così come sul tema della Fabbrica 4.0, ovvero sul cambio epocale, da rivoluzione industriale, che è in corso nel sistema produttivo.  Poi il tema dell’identità digitale (il cd sistema SPID), ovvero di renderci la vita più semplice, la possibilità di fare certificati da casa, ma anche fare la denuncia dei redditi e in futuro votare. Su questo abbiamo avuto ospiti gli estoni che sono all’avanguardia in Europa. Temone discusso poi quello della scuola digitale, tema decisivo per formare gli studenti di domani, tra eccellenze e grossi ritardi. Ma si è tanto discusso di social vecchi e nuovi social tipo snapchat, così come di talenti digitali, assieme agli amici di SkYUno, Wired e RDS.

Ma la frase che mi ha colpito maggiormente quest’anno l’ha pronunciata il Rettore dell’Università di Tallin quando ha detto che, prima ancora che tecnologia, il digitale è filosofia e politica. Politica che deve regolare le cose, infrastrutturare il sistema con la banda ultralarga, che deve fare delle scelte come quelle dell’agenda digitale.

Il pensiero corre già alla quinta edizione di DIGITALmeet: la prossima, già schedulata tra il 19 e il 22 di ottobre 2017, #savethedate sarà la migliore di sempre (e tutti se ne accorgeranno!)

Gianni Potti, co founder Talent Garden Padova

 

Loading...
Chiudi

Rimani aggiornato su tutti gli eventi e le iniziative di Talent Garden
Tieniti aggiornato su cosa accade nel mondo di Talent Garden: eventi, incontri, persone e notizie dal mondo digitale ogni mese!

Chiudi

Rimani aggiornato su tutti gli eventi e le iniative di Talent Garden
Tieniti aggiornato su cosa accade nel mondo di Talent Garden: eventi, incontri, persone e notizie dal mondo digitale ogni mese!